Europen Centre for Media LiteracyEuropen Centre for Media Literacy
Center for Social Innovation CENTRO PER L’INNOVAZIONE SOCIALE

Fin dalla sua nascita nel 1990, il Centro per l’Innovazione Sociale (CSI) si è impegnato a contribuire all’avanzamento dell’innovazione sociale empirica grazie alla cooperazione interdisciplinare e internazionale. L’ 'Innovazione Sociale' si definisce come l’invenzione, il perfezionamento o l’applicazione di nuovi concetti sociali ai processi decisionali e di sviluppo nelle amministrazioni pubbliche, nei corpi politici, nelle legislazioni, in imprese private, nelle organizzazioni dei partner sociali e della società civile.

Il CSI è un istituto di ricerca privato no-profit situato a Vienna in Austria. Sulla base di ricerche socio-economiche approfondite il centro si occupa di attività che legano tra loro gli ambiti dell’educazione, della specializzazione, della consulenza, del networking oltre che dell’organizzazione di conferenze. Il lavoro viene organizzato in maniera interdisciplinare ed è ben inserito nelle reti internazionali. I temi inerenti l’area europea giocano un ruolo importante nel lavoro del CSI, soprattutto per ciò che riguarda l’ampliamento del consorzio europeo e la sostenibilità socio-economica e culturale dell’Unione Europea, dei suoi membri attuali e di quelli futuri.

Le qualifiche scientifiche e le esperienze pratiche dei trenta e più impiegati del CSI comprende una varietà di competenze inclusi argomenti sul mercato occupazionale e politiche sociali, educazione e specializzazione (tra cui l’implementazione e l’utilizzo delle ICT per l’e-Learning cooperativo), affari etnici, telelavoro, S&T europeo, studi sulla tecnologia, sull’ambiente e la cultura.

Il CSI è stato ed è tuttora coinvolto in vari progetti europei sostenuti da programmi di ricerca specifici sotto il 4°, 5° e 6° Programma Quadro per RTD. Altri progetti contribuiscono a diversi programmi e iniziative europee come ADAPT e EMPLOYMENT, LEONARDO, SOCRATES, INTAS, COST ecc.

Sulla base delle proprie competenze e preparazione, il CSI contribuisce al raggiungimento di obiettivi socio-economici e ricerche mirate a:
sostenere l’avanzamento sociale, ecologico ed economico della società moderna
migliorare l’integrazione europea mediante la creazione di una competenza specifica e applicazioni basate sulla conoscenza
perfezionare le infrastrutture, l’efficienza e l’internazionalizzazione delle scienze sociali nell’Area di Ricerca Europea (European Research Area o ERA).

Priorità
Il lavoro del CSI si organizza in due unità le cui priorità sono di fondamentale importanza per i processi di trasformazione socio-economici nella società basata sulla conoscenza.

Lavoro e pari opportunità:
In quest’area il CSI porta avanti progetti e studi mirati alla ri-organizzazione del piano di lavoro tradizionale.
Ciò comprende:
l’implementazione delle reti e misure di qualificazione per stabilizzare e ampliare l’impiego
il tentativo di definire strumenti innovativi per l’integrazione di gruppi marginali
la creazione di strategie di sviluppo regionale.

Tecnologia e conoscenza:
Quest’area nasce dalla domanda: "Come viene applicata la conoscenza nell’impiego della tecnologia?". L’unità si concentra sul dibattito tecnologico comune (participatory technology assessment), sulla ricerca innovativa scientifico-sociale e l’analisi della creazione, diffusione e conseguenze delle nuove tecnologie. Molti dei progetti recenti si focalizzano su nuovi metodi educativi, sull’ e-Learning collaborativo nella teoria e nella vita reale, sugli internet database, network virtuali e comunità online.

In queste aree il CSI presenta analisi e concetti di innovazione sociale fondati su ricerche basilari e applicate, e su direttive legate alle politiche sociali.
La conoscenza e i modelli applicativi che ne scaturiscono vengono impiegati per:
La ricerca: studi basilari e specialistici verso determinate applicazioni
L’educazione: pianificazione e implementazione dei concetti e dei corsi per l’educazione continua
Le direttive sulle politiche sociali: pianificazione, monitoraggio e valutazione di progetti e programmi
I Network: definizione e coordinamento di reti di conoscenza virtuali e reali.


Responsabile: Prof. Josef Hochgerner

Membri dello staff che lavorano sul progetto: Elke Dall, Astrid Haider, Maria Koller

Back